Simonetti:"Provincia. finalmente è venuta a galla la verità!" • Roberto Simonetti

Simonetti:”Provincia. finalmente è venuta a galla la verità!”

Inserita venerdì, 15 febbraio 2013 | da: roberto simonetti
Condividi questo articolo:

Finalmente è venuta a galla la verità.

Che io ho sempre espresso a tutti, ma che molti hanno fatto finta di non vedere.

Il Governo Monti, sorretto da Bersani, Casini e Berlusconi, a legislazione vigente ha distrutto  l’Amministrazione di Biella.

Non altri. Non il territorio. Non la mia Presidenza.

Ma la responsabilità politica è tutta di Mario Monti e di chi ha votato a colpi di fiducia i suoi provvedimenti. E li ricordo per gli smemorati: sono i parlamentari PD-PDL-UDC.

Un’Amministrazione Provinciale di Biella quindi in forte sofferenza economica a causa dei draconiani tagli ai trasferimenti statali a lei spettanti.

Questo è l’elenco dei minori trasferimenti:

• Decreto Legge 78/2010 € 1.000.000 per il 2010

• Decreto Legge 78/2010 € 1.500.000 per il 2011

• Decreto Legge 201/2011 (Salva Italia)€ 2.200.000 per il 2012

• Decreto Legge 95/2012 (spending review) € 1.800.000 per il 2012

• Decreto Legge 95/2012 (spending review) € 3.600.000 per il 2013

• Legge di stabilità 2013 (finanziaria Monti) € 800.000 per il 2013

TOTALE TAGLI € 10.900.000 di cui €8.400.000 decisi nel solo anno 2012 di Governo Monti-Bersani-Casini-Berlusconi.

A fronte di ciò ho comunque voluto resistere, finchè però era umanamente ed economicamente possibile, e cioè fino agli equilibri del bilancio 2012, tagliando fino all’estremo ogni spesa discrezionale cercando sempre di garantire i servizi essenziali: scuole, formazione professionale, asili nido, manutenzioni stradali, sgombero neve.

Ora il bilancio 2013 deve sopportare a legislazione vigente un ulteriore taglio di più di 4 milioni di euro rispetto al 2012.

Questo l’ho trovato umiliante, degradante, impossibile.

Se Roma vuole distruggere i territori non lo può fare con la mia faccia e la mia dignità.

Ecco perché mi sono dimesso da Presidente.

Per urlare ai biellesi che il centralismo italiano ha distrutto la nostra autonomia.


Rimani aggiornato:
Premendo su INVIA, si acconsente al trattamento dei dati come indicato nell'informativa sulla Privacy.

FACEBOOK: