Simonetti dichiarazione di voto Mozione immigrazione del 18.01.2017

18/01/2017 alle 21.05

ROBERTO SIMONETTI. Grazie, Presidente. Presidente, il vero dato politico del dibattito odierno è che l’immigrazione sta tornando e torna ad essere di moda in questo Parlamento, la soluzione dell’immigrazione e dell’invasione, perché questa mozione nasce dal fatto che la Lega Nord nove mesi fa presentò alla Presidenza – chiaramente non a lei, all’altra Presidente – una mozione che diceva, chiaro e tondo, che il Governo stava sfasciando il Paese attraverso un’invasione incontrollata, dopo nove mesi, dopo aver mandato a casa un Ministro incapace, che proprio per le sue incapacità è stato rimosso ed è stato promosso. Questo in Italia è tipico: quando uno non è capace di fare il suo lavoro lo si promuove per toglierselo dalle scatole (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini). Questo avviene proprio quando non c’è più neanche il Presidente del Consiglio che ha promosso tutte queste inefficienze nel campo dell’immigrazione, in una situazione che è completamente cambiata, perché è cambiato il mondo: ha vinto la Brexit, ha vinto Trump, è cambiato il mondo, non c’è più quella voglia di globalizzazione, stanno tornando i confini, stanno tornando le identità, stanno tornando quei sentimenti di sovranità e di identità soprattutto. E, quindi, tutto l’arco costituzionale si converte al leghismo, si converte a tutte le politiche che la Lega da sola, in solitaria e criticata da tutti, ha portato avanti da anni (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini – Commenti del deputato Fiano).

  PRESIDENTE. Collega Fiano.

  ROBERTO SIMONETTI. Ci avete dato dei razzisti e degli xenofobi, ci avete insultato come dei cani e oggi il Partito Democratico viene qui – e sarebbe stato interessante avere qui Minniti nel dibattito del plenum della Camera e non in una Commissione, forse quasi segreta; Minniti doveva venire ad ascoltare il dibattito sull’immigrazione – e propone quasi le stesse soluzioni che la Lega, da sola e da sempre, ha portato in dote al Paese: le espulsioni subito, immediate. Però, voi avete tolto 90 milioni dal Fondo rimpatri e li avete messi nel Fondo accoglienza (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini).

       L’avete fatto voi con il voto probabilmente anche degli amici di Forza Italia, che fortunatamente pian pianino stanno ritornando sulle posizioni del Governo Berlusconi, quando, però, il Ministro che teneva la politica dell’emigrazione era della Lega Nord, il Ministro Maroni. Quando c’eravamo noi al Governo i 37 mila sbarchi del Governo Prodi nel 2008 scesero con gli accordi e con i respingimenti e soprattutto con quel sentimento politico che faceva sì che gli scafisti avessero il terrore di fare gli scafisti. Non c’era il tam tam «venite in Italia, perché si sta bene e vi diamo 35 euro al giorno, telefonino, vitto, alloggio e, probabilmente, anche altre cose alla sera». Vi sono stati 9.500 sbarchi con Maroni nel 2009, 4.400 nel 2010; con voi sono aumentati esponenzialmente: 160 mila nel 2014, 170 mila nel 2015, 181 mila nel 2016. In tre anni, 550 mila arrivi, dei quali solo il 5 per cento ottiene lo status di rifugiato. Poi, ovviamente, tutti gli altri, quella che ha voluto Prodi, l’umanitaria; solo i fessi italiani hanno dato l’umanitaria a chi viene qua a prenderci in giro, perché sono migranti economici e non sono altro che clandestini, caro sottosegretario (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini).

  Voi date il diritto di rimanere sul nostro territorio, quindi in Europa, insieme alla loro famiglia, a dei clandestini, a tutti coloro che entrano illegalmente in Italia, entrano illegalmente nel nostro territorio, tanto che chi ottiene lo status di rifugiato sono solo 15 mila unità, pari al 3 per cento di chi richiede, perché poi qui tutti parlano di numeri, parlano di accoglienza caritatevole. Sta di fatto che, delle 550 mila persone che arrivano, solo 290 mila chiedono il riconoscimento dello status. Quindi, ne mancano già 260 mila all’appello, che nessuno sa dove siano andati a finire, nessuno sa dove siano andate a finire queste persone. E all’interno, appunto, di tutti questi sbarchi, chi abbiamo ? Abbiamo l’aguzzino somalo che stuprava all’interno di quella specie di lager in Libia. Abbiamo terroristi, abbiamo delinquenti, abbiamo tutta gente che fanno uscire dalle loro carceri e mandano qui, «andate là che tanto lì, addirittura, vi fanno fare il ricongiungimento familiare attraverso l’opzione dell’umanitaria», che noi vi chiediamo fortemente di cancellare come legge, perché solo l’Italia ha questa particolarità. Gli altri hanno il diritto d’asilo, la sussidiaria, e noi pure l’umanitaria, perché, ovviamente, paga Pantalone e siamo tutti più buoni. I CIE: avete detto sempre che erano dei campi di concentramento; adesso li proponete voi, fortunatamente, perché non sono dei campi di concentramento, ma sono effettivamente la via maestra per le espulsioni (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini). Chiaro è, però, che dovete portare di nuovo la permanenza nei CIE dai 90 giorni, tre mesi, ai diciotto mesi di quando c’eravamo noi al Governo, perché, altrimenti, la burocrazia tipica italiana, non padana, italiana, tipica, di allungare il brodo, per farli poi rimanere sul territorio, fa sì che tre mesi non sono sufficienti, e pertanto questi rimangono sul nostro territorio, perché non possono essere espulsi. Così voi avete quindi fatto nel 2005, decreto legislativo n. 142, per cui avete portato quindi l’accoglienza dai CIE ai CAS, centri di accoglienza straordinaria, nei quali si sono infilati le cooperative rosse, le cooperative bianche, tutte caritatevoli. Sta di fatto, però, che si intascano 3 miliardi all’anno di fondi pubblici (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini) e non mettiamo i soldi per la povertà nazionale, per i nostri concittadini che non hanno la possibilità di un sussidio, non hanno la possibilità di aiuto, tanto che il disegno di legge sulla povertà, che abbiamo dibattuto fortemente in quest’Aula, è fermo da un anno e mezzo al Senato, perché voi dei poveri italiani ve ne fregate totalmente, ve ne fregate totalmente (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini) ! Centri di accoglienza straordinaria, dicevo, che fanno dei bandi, partecipano ai bandi delle prefetture. Basta dare ai prefetti, a questa burocrazia pelosa, la gestione dell’immigrazione; devono prenderla in mano gli eletti, in modo tale che, se sbagliano, vengono mandati a casa. Non dei prefetti che, per risolvere il loro problema interno, burocratico, di subordinazione al Ministro, vanno a sequestrare i beni pubblici e mettono gli immigrati nelle proprietà private senza il consenso dei proprietari (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini). Questo è un esproprio che voi, lei, sottosegretario, oggi farà votare a quest’Aula, perché noi chiediamo nella nostra mozione di evitare l’esproprio dei beni immobili privati, e lei questo non lo accetta, perché, implicitamente, il piano Minniti sull’immigrazione prevedrà l’esproprio dei beni dei privati, e questa è la discriminante vera fra la nostra mozione e tutte quelle pagliacciate che dite voi (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini). Pagliacciate perché non siete credibili, perché sono tre anni che dite, fate e votate l’esatto contrario di quello che proponete oggi con le vostre mozioni, tutti, dal MoVimento 5 Stelle al Partito Democratico, in parte Forza Italia (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini). Gli unici coerenti sono quelli di SEL, ex SEL, Sinistra. Loro sono coerenti: sono a favore del mondialismo, della globalizzazione delle persone. Loro sono favorevoli, lo erano stati e lo sono anche oggi con le mozioni. Non condividiamo, ma almeno la coerenza la premiamo e la sottolineiamo. Quindi, avete portato a un’invasione. Lei parla di straordinarietà, ma cosa c’è di più straordinario di avere un Mediterraneo che oramai, purtroppo, è davvero un cimitero, il più grande cimitero dell’Occidente. Voi i controlli li dovete fare dall’altra parte del Mediterraneo, non sulle nostre coste. Gli hotspot devono essere fatti nel Nord Africa. Quando il Governo va a chiedere aiuto, attraverso gli accordi internazionali, agli Stati del Nord Africa, non deve solo chiedere il respingimento e la possibilità di fare l’espatrio, ma deve chiedere di fare là, assieme alla comunità europea, i controlli e le richieste d’asilo, così qui arrivano solo quelli che ne hanno diritto, e quindi tutti i migranti economici se ne ritornano a casa loro e, al massimo, l’Unione europea dovrà aiutarli, ma a casa loro, non qua, sul nostro territorio; tra l’altro, l’Unione europea proprio non li aiuta, perché tutti i fondi che il Paese mette sono tutti fondi che provengono dalle tasse dei cittadini italiani. Quindi, una difesa dei confini che deve tornare. Non possiamo utilizzare la nostra Marina per andare a prenderli o farci invadere. È un’assurdità che neanche un pazzo potrebbe creare, neanche in un film di fantascienza sarebbe mai stato previsto che l’esercito di un Paese venisse utilizzato per fare invadere il Paese a cui questo si riferisce. Quindi, il grado di giudizio: quando lo diceva la Lega, un grado di giudizio contro i respingimenti di asilo, lo diceva la Lega ed era impossibile; adesso lo dice il Partito Democratico e va bene. Gli LSU: questa è un’altra grande differenza. Voi utilizzate questo, che è uno specchietto per le allodole per tutta la gente incazzata – mi scusi, Presidente – a vedere tutte queste persone che…

  PRESIDENTE. Collega !

  ROBERTO SIMONETTI…girano per strada senza far nulla. Allora il Governo dice «va bene, gli facciamo fare un po’ di lavoro socialmente utile», togliendolo, di fatto, ai nostri concittadini che sono indigenti. Quei lavori socialmente utili prima agli italiani, prima ai padani, e dopo a chi arriva (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini), perché questo significa sostanzialmente un cavallo di Troia per dare l’umanitaria, per creare una nuova invasione legalizzata, e poi, ovviamente, come capita da sempre, ogni LSU dovrà essere stabilizzato, e pertanto sarà assunto. Quindi, una netta e chiara differenza sostanziale fra chi, come la Lega Nord, da sempre è coerente con le proprie idee contro un’immigrazione che è un’invasione e contro la clandestinità, non contro i veri rifugiati, e invece, qui, un teatrino della politica, che, per saltare sul carro dei vincitori, che è quel carro di Trump che è il carro di coloro che vogliono la difesa dei confini, ecco che si appellano a questo sentimento diffuso di difesa della nostra identità e fanno delle mozioni che noi troviamo ridicole proprio perché provengono da persone che non si sono dimostrate affidabili (Applausi dei deputati del gruppo Lega Nord e Autonomie-Lega dei Popoli-Noi con Salvini – Congratulazioni).

DONA IL 2×1000!
SOSTIENI LA LEGA codice D 13 ..... E' GRATUITO !! #indipendenza
< Eventi di Ottobre >
LU MA ME GI VE SA DO
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
Condividi su Facebook

Scheda alla camera dei deputati

MAILING LIST:

vuoi essere sempre aggiornato?
aderisci alla newsletter!

... il Federalismo è un cambiamento epocale l'unico strumento in grado di dare una svolta alla crisi ...